Home
Mi presento
I miei scritti
le cento maschere della viltÓ
La chiamano sarditÓ
Home
Mi presento
I miei scritti
le cento maschere della viltÓ
La chiamano sarditÓ
Della guerra e le sue gesta
contatti
Guardavo un altro cielo . Racconti
 Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi. 

Il mio terzo libro si intitola "Guardavo un altro cielo. Racconti." Il libro è composto da racconti e offre una lettura semplice e scorrevole. A una attenta lettura, si capisce il perché del titolo. Sotto il nostro cielo si muovono, si agitano e vivono persone che a stento si adeguano a un modo di vivere che rientri nella "normalità". Termine già di per sé pericoloso, questo, giacché crea disuguaglianze fra coloro che hanno capacità di adeguarsi e coloro che vivono come possono, tra mille difficoltà. 
 La morale vuole che tutti seguano delle regole, un poco simili per tutti, e inoltre essa non concede molto spazio a coloro che non stanno “al passo” con i cambiamenti, fanno scelte discutibili quanto coraggiose, rifiutano i famigerati – quanto nascosti – compromessi con la vita e con chi detiene il potere su di noi. A ben vedere questa non è la morale, ma un comune modo di vedere le cose. A coloro che non stanno, soprattutto per scelta, dentro il branco e che ne rifiutano le regole, le gerarchie, a tutte queste persone io dedico i racconti di questo libro. Per onorare chi ha meriti che non gli verranno mai riconosciuti, chi nel silenzio presta il proprio amore a qualcuno che è in difficoltà , senza aspettarsi una contropartita. A chi dice –no- a una falsa etica sociale. E lo faccio sottovoce, senza la pretesa improvvisarmi rivoluzionario o qualcosa di simile. 










Site Map